ar bg ca zh-cht cs da nl en et fi fr de el ht he hi hu id it ja ko lv lt no pl pt ro ru sk sl es sv th uk vi

Alla ricerca del cucciolo ... perfetto!

Chi ama gli animali nella sua vita spesso si trova a porsi la domanda di beneficiare o meno della compagnia di uno o più animali.
Eh bella decisione! Non è facile, bisogna valutare un sacco di cose, il lavoro, il tempo, i familiari, le ferie, il sacrificio, la valutazione del rapporto sacrificio/beneficio, il costo e tante tante altre cose.
"dunque, una volta valutati i nostri tempi e quantificato il nostro spirito di sacrificio, possiamo decidere se scegliere e quale animale scegliere come amico della nostra vita,


Se abbiamo un giardino o se ci possiamo permettere di uscire spesso (almeno tre volte al giorno) per accompagnare il nostro compagno a prendere una boccata d'aria (non di cinque minuti ovviamente) e se siamo disposti anche a portarlo spesso con noi, direi che un cucciolo di cane potrebbe starci, sempre se abbiamo superato il test ferie/costi/familiari/lavoro.
A questo punto quale? di razza o meticcio? se meticcio dove lo prendiamo? se di razza quale razza? e anche questo dove lo prendiamo? ... la scelta è dura!
Il meticcio innanzitutto ci fa risparmiare il costo iniziale dell'acquisto.uhmmm ma dove lo prendiamo? il canile potrebbe andare bene ma è difficile trovare cuccioli di piccola taglia"di solito sono tutti cani adulti che sono in canile da parecchio tempo, poveracci"magari c'è qualche conoscente che ha dei cuccioli da piazzare, chissà  perché quando decidiamo noi non ce n'è nessuno che ci viene in mente, mmmm, cominciamo a far visita al canile.
Ci informiamo sugli orari, eh sì non sono sempre disponibili ed andiamo a vederli finalmente. Usciamo da lì con tanti dubbi, a meno che uno ci abbia colpito (stile colpo di fulmine), quello è troppo grande, quello è troppo vecchio io volevo un cucciolo, quello sembrava un po' aggressivo, quello non mi piaceva (????), quello era timido ecc ecc. bahhh riflettiamo un po' ma siamo sempre dubbiosi.
E se invece optassimo per il cucciolo di razza? quale razza? e qui bisogna valutare cosa va meglio per noi in base agli spazi, al carattere ed indole della razza, alla taglia, al pelo ed infine alle preferenze. Stabilita la taglia (ovviamente sarebbe ridicolo scegliere un Alano se abbiamo a disposizione solamente un piccolo bilocale), l'indole (se non abbiamo pazienza bisognerebbe optare per cani facilmente addestrabili e dal carattere dolce ed obbediente, se non siamo atletici evitiamo cani come il Border Collie che hanno bisogno di essere sempre in movimento), e via via per esclusione arriviamo ad una selezione di quello che fa per noi. Una volta arrivati alla scelta di due/tre razze informiamoci sui pro e sui contro di quelle razze, abbiamo a disposizione libri, internet, chiediamo a chi già  li possiede, consideriamo soprattutto le necessità  ed i difetti di queste razze.
Una volta informati su tutto ciò e siete decisi, ecco che dobbiamo scegliere dove comperare dunque c'è Internet con le sue inserzioni. I prezzi qui spaziano da un estremo all'altro e non si capisce il perché: attenzione leggiamo bene e informiamoci bene!!! Spesso i cuccioli offerti a basso prezzo provengono dall'estero, hanno subito traumi perché tolti precocemente dalla mamma, traumi anche per il trasporto (ammassati in contenitori sporchi e freddi), molti muoiono durante il percorso, altri dopo poco tempo dall'acquisto, altri invece avranno problemi per tutta la loro vita e vi costeranno un capitale in cure veterinarie, medicine ed eventualmente in educatori cinofili per correggere i difetti comportamentali (spesso diventano esageratamente aggressivi o paurosi ecc). Molti di questi cani, con problemi comportamentali, finiscono per essere "scaricati" in canile da proprietari senza scrupoli e mal disposti a sostenere le spese per una rieducazione, i quali s'inventano le bugie più stupide pur di liberarsi del peso.
Altri invece, sempre a basso costo, sono privi di documentazione (pedegree), ricordiamoci che un cane senza pedegree è sempre un meticcio, in quanto non abbiamo garanzie sulla genealogia e quasi tutti i cuccioli sono belli da piccoli, ma i difetti si vedono quando sono grandi e a quel punto è ormai troppo tardi perché ci siamo affezionati. Così ci teniamo la fregatura per tutta la durata della vita del cane, rimuginandoci. A questo punto piuttosto penso sia meglio optare per un meticcio che senz'altro non ha nulla da invidiare ad un cane spacciato per cane di razza quando di razza in realtà  non sappiamo se lo è (è come se voi non foste stati registrati alla nascita"chi potrebbe dire di chi siete figli?).
Possiamo rivolgerci agli allevamenti riconosciuti Enci oppure amatoriali"quelli riconosciuti normalmente sono una garanzia ma bisogna stare attenti comunque, c'è allevamento e allevamento"è meglio informarsi bene e non lasciarsi adulare da chi si reputa il miglior allevatore, alcuni vendono fumo"ho visto allevatori vendere cuccioli con difetti improponibili per la razza, oppure allevatori acquistare cuccioli per il loro allevamento e poi farli riconoscere come cani d'altra razza alle mostre (in quanto fregati a loro volta, esempio Parson spacciati per Jack Russell Terrier). Ho visto invece allevatori veramente seri, allevare e selezionare soggetti ottimi, insomma anche li bisogna essere obiettivi e valutare bene, senza farsi intenerire solamente dal cucciolo che ci viene proposto.
Ci sono anche allevatori amatoriali che allevano pochi esemplari ma selezionati con cura ed allevati ottimamente, questi sono meno facili da rintracciare perché sono molti quelli che si improvvisano allevatori amatoriali, ma molti non fanno altro che accoppiare senza curare la selezione, con il solo scopo di guadagnare qualche soldo con la vendita dei cuccioli.
Di solito il vero allevatore amatoriale si riconosce, effettua corsi per aggiornarsi sulla tipicità  di razza e sul comportamento cinofilo, partecipa a mostre per valutare il livello dei propri soggetti al fine di migliorare la selezione, si interessa molto dell'aspetto comportamentale e del benessere psicofisico dell'animale, spesso sono educatori cinofili che hanno studiato parecchio il comportamento dei cani nella sua evoluzione. Insomma è facile riconoscere il vero allevatore amatoriale, basta chiedere informazioni sulla sua formazione, sugli eventi a cui partecipa o ha partecipato, infine basta vedere come alleva e cura i suoi cani e due + due = quattro.
La differenza fra allevatore e allevatore amatoriale è che il primo alleva con lo scopo di vendere un buon numero di soggetti in modo da garantirsi il guadagno necessario al suo tenore di vita (o più), l'allevatore amatoriale di solito si accontenta di coprire le spese per poter proseguire in quello che per lui è un'attività  hobbistica, un piacere anziché un lavoro, a mio avviso i veri allevatori amatoriali meritano di essere premiati,
Una volta scelto l'allevatore bisogna a questo punto valutare i suoi cani, vedere come sono curati e le condizioni igieniche in cui sono tenuti. Se tutto questo ci convince passiamo alla scelta del cucciolo:
-Maschio o femmina? la femmina ha l'inconveniente del calore, il maschio quando sente una femmina in calore diventa farfallone ed un po' attaccabrighe con gli altri cani del suo stesso sesso. Se intendiamo sterilizzare la femmina per non farla riprodurre dobbiamo valutare che è un costo aggiuntivo al costo d'acquisto del cucciolo stesso.
-Il carattere del cucciolo: come lo preferiamo? bello tosto oppure tranquillino? magari giocherellone, osservate bene la cucciolata e vi renderete conto delle differenze caratteriali. Non scegliete un cucciolo solo perché bello esteticamente, tenete presente che un cane con indole dominante è più impegnativo dal punto di vista educativo, e se siete teneri di indole non fa per voi, rischierebbe di fare quello che vuole ed finirebbe per comandare lui"per la scelta potreste per esempio chiedere la consulenza di un educatore cinofilo che vi indirizzerà  molto bene, se ritenete di non essere in grado di capire le differenze, se poi l'allevatore è anche educatore vi aiuterà  egli stesso nella scelta.
-Chiedete sempre se il cucciolo che intendete portare a casa ha avuto problemi di salute o se sotto certi aspetti è più delicato, è dovere dell'allevatore informarvi su tutto in modo da potervi comportare di conseguenza, per l'interesse del cucciolo stesso. Chiedete come è stato alimentato, cosa evitare (certe volte bisogna introdurre certi alimenti con cautela) ecc.

 

A questo punto è IL VOSTRO CUCCIOLO PERFETTO, ovviamente perfetto per voi, ricordatevi che nessun essere è perfetto e dovrete amalgamarvi, capendo ognuno le necessità  dell'altro quando avrete raggiunto ciò sarete al massimo,
Ricordate IL CANE NON DEVE MAI ESSERE MALTRATTATO! Dovrete solo fargli capire che siete voi che guidate il "branco" con decisione, fermezza e coerenza, sarete ricompensati! Il cane maltrattato non è un cane felice e prima o poi, come gli esseri umani, reagisce, ma la colpa non è sua, anche se a pagarne le conseguenze sarà  lui POVERETTO!

 

Joomla templates by a4joomla
server monitoring