ar bg ca zh-cht cs da nl en et fi fr de el ht he hi hu id it ja ko lv lt no pl pt ro ru sk sl es sv th uk vi

Cambio di alimentazione

Il cambio di alimentazione del nostro cucciolo può rivelarsi una scelta molto complessa. Questo perchè il cambio portebbe influire sullo sviluppo della sua struttura ossea, della costituzione dei muscoli e dello sviluppo neuronale, infatti, se gli alimenti che gli dai non sono di ottima marca, è possibile che il cucciolo non introduca nella sua dieta elementi costitutivi molto importanti. Sappi che i primi mesi di vita del cuccolo sono il periodo di crescita più rapido.

La scelta di un alimento bilanciato a volte è molto difficile e nutrirlo come si deve lo farà  sicuramente diventare un cane di piena salute.

 

I cibi in commercio NON sono uguali, quindi la loro composizione, il loro rapporto proteico e la digeribilità  sono diversi.
Per capire se l'alimento che gli stiamo fornendo è di ottima qualità  possiamo aiutarci controllando che abbia:
- Feci compatte
- Manto brillante
- Sguardo limpido
- Ossa e denti sani
- Un comportamento giocoso

 

Quando si cambia alimentazione è buona regola introdurre il nuovo cibo per gradi, mescolandolo con il vecchio.
Per evitare disfunzioni gastroenteriche (mal di pancia) le razioni devono essere proporzionate in maniera tale da dare tempo all'intestino del cane di abituarsi alla nuova dieta, evitando problemi tipo diarrea, vomito.

 

Vi sono diverse filosofie sul tempo che serve per cambiare l'alimentazione, alcune più spinte, in 4 giorni, ed altre meno in 11 giorni.

 

Per comodità  le dividerò in 4 fasi ed assegnerò per ogni fase una lettera:
  Prima fase: (A) 75% cibo vecchio + 25% cibo nuovo
Seconda fase: (B) 50% cibo vecchio + 50% cibo nuovo
  Terza fase: (C) 25% cibo vecchio + 75% cibo nuovo
 Quarta fase: (D) 100% cibo nuovo

 

Ogni fase dura minimo una giornata, quindi, ritornando al punto precedente lo sviluppo può essere:

 

1-1-1

2-3-2

3-4-3

Giorno 1: (A)
Giorno 2: (B)
Giorno 3: (C)
Giorno 4: (D)

Giorno 1: (A)
Giorno 2: (A)
Giorno 3: (B)
Giorno 4: (B)
Giorno 5: (B)
Giorno 6: (C)
Giorno 7: (C)
Giorno 8: (D)

Giorno 1: (A)
Giorno 2: (A)
Giorno 3: (A)
Giorno 4: (B)
Giorno 5: (B)
Giorno 6: (B)
Giorno 7: (B)
Giorno 8: (C)
Giorno 9: (C)
Giorno 10: (C)
Giorno 11: (D)

 

Il modo migliore per passare alla fase successiva è quella di controllare le feci dell'animale. Se sono compatte, l'alimento che stiamo introducendo è simile, o compatibile a quello precedente, altrimenti occorrerà  più tempo perchè il cane lo tolleri indi per cui il passaggio alla fase successiva dovrà  avvenire in più giorni.

 

Joomla templates by a4joomla
server monitoring