ar bg ca zh-cht cs da nl en et fi fr de el ht he hi hu id it ja ko lv lt no pl pt ro ru sk sl es sv th uk vi

Collare o pettorina?

E' come se fosse ieri, quando mi sono imbattuto in questa domanda.
Molto spesso sento persone dire: "mettigli il collare, è sempre stato così!", altri invece: "io utilizzo la pettorina, così il cane non soffre!", molti altri hanno altre opinioni che non sto a scrivere. Ma cosa è meglio?

 

Mi sono imbattuto in molti articoli e alla fine sono giunto ad una conclusione.

Partiamo dal puro aspetto meccanico di entrambi gli "strumenti" (ricordatevi questa parola).

 

Il collare si posiziona intorno al collo e tramite un gancio lo si può legare al guinzaglio che noi terremo stretto in una mano. Il cane con il tempo si abitua ad averlo al collo e diventa per noi "pronto all'uso". Ma cosa succede se il cane si divincola oppure decide di prendere una strada diversa dalla nostra? Beh, è presto detto, tirando il guinzaglio pongo forza sul collare stesso, ed essendo flessibile, agisce come una "morsa" intorno al collo alzandogli la testa e obbligando il cane a prendere la mia direzione. Ma perchè succede? Attenzione! il "morso" al collo tra cani non è da sottovalutare, vi sono situazioni ove viene utilizzato per controllo (ad esempio la madre con i piccoli), ma altre dove viene utilizzato per vera e propria lotta e spesso la non comprensione del linguaggio del cane ci porta a non valutare bene quando utilizzarlo e quando no. Potete immaginare se tirate il guinzaglio vicino ad un altro cane che cosa può succedere? Per l'effetto descritto prima, molto probabilmente, il Vostro cane sentirà  dolore e di conseguenza potrà  scagliarsi sull'altro cane.

 

La pettorina invece, seppur stretta intorno al corpo e alle spalle, sembra essere indice di costrizione quando utilizzata, "bloccando" il corpo stesso. In termini meccanici la forza che viene espressa tirando il guinzaglio viene diretta su tutta la pettorina che a sua volta la scarica sul cane. Il cane opporrà  resistenza spingendosi in avanti provocando così quella "fastidiosa" tensione che potrà  portare il cane ad avere comportamenti sempre più "indesiderati". Per fare un esempio, se il nostro cane vede un altro cane che desidera insistentemente incontrare,  comincerà  a tirare. Il giorno successivo tenderà  ad aumentare la trazione in quanto ha sperimentato in precedenza  che ne serviva molto di più per raggiungere il suo "amico". Se ci fate caso, anche i cani da slitta o da salvataggio indossano una pettorina.

 

La mia conclusione su quale "strumento" è meglio adottare, collare o pettorina, in questo caso è: dipende dal tipo di cane e dalla situazione, se però mi dovessero obbligare a scegliere opterei principalmente per la "pettorina" in quanto il comportamento "indesiderato" che potrà  avere il mio cane sarà  facilmente correggibile con una semplice educazione.

 

Angelo Romanò (Educatore cinofilo APNEC e CSEN)

Joomla templates by a4joomla
server monitoring